UN PEZZETTO AL GIORNO…

Share

…  toglie la libertà di torno.
E’ stato il mio primo pensiero appena letta la notizia “Senza vaccini NIENTE SCUOLA e SARANNO PUNITI I MEDICI OBIETTORI.” (la Repubblica, 6 novembre 2015).
Benissimo.! Evviva! Tutti d’accordo!
Poco importa se  la libertà di coscienza “si fonda sulla tutela prioritaria della persona rispetto allo Stato e sul rispetto della libertà di coscienza, diritto inalienabile di ogni uomo (art. 2, 19, 21 Cost.; art. 18 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo)” come si legge nell’enciclopedia Treccani.
Poco importa che il diritto dovere alla scuola sia sancito dalla Costituzione ( art. 34) oltre che dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (art. 26).
L’arroganza del potere non si ferma neppure davanti alle più alte conquiste di civiltà. Anzi, si scatena con più forza e ostinazione nelle decisioni che a prima vista appaiono giuste e condivisibili. Quindi, è giusto vaccinare e davanti a ciò, il potere avrà solo approvazione dalla maggioranza dei cittadini. Perché la maggioranza non è più abituata a pensare. Dietro quelle che sembrano decisioni ovvie e condivisibili, si nasconde la violenza del potere.
Se ci riprenderemo il pensiero che ci hanno rubato, forse riusciremo a contrastarla quell’arroganza.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *