Tutti gli articoli di Sgumbei2011

Loriano al Festivaletteratura 2017 di Mantova

Share

Festivaletteratura 2017Come in precedenza annunciato, lo scorso settembre Loriano ha partecipato al Festivaletteratura di Mantova che, nell’edizione di quest’anno di grazia 2017, ha avuto ancora maggior successo degli anni precedenti, con una grande partecipazione di pubblico attento e competente. Nonostante i 6 euro di biglietto necessari per accedere, lo spazio incontri allestito in piazza era gremito di persone che volevano ascoltare Loriano e la sua presentazione del libro “Uno sterminio di stelle – Sarti Antonio e il mondo disotto” (Mondadori, 2017) e non sono rimasti delusi.  Non potendolo fare personalmente, Loriano approfitta per ringraziare tutti loro per l’affetto che gli hanno dimostrato ancora una volta. Grazie all’amico Mauro Cereda della Cisl è stata realizzata un’intervista che potrete vedere nel video qui sotto.

Share

Incontro con Loriano Macchiavelli a Persiceto (BO)

Share

Mese del libro a San Giovanni in Persiceto (BO)
All’interno della rassegna LIBRILIBRILIBRI promossa dalle biblioteche comunali di San Giovanni in Persiceto e San Matteo della Decima, domenica 29 ottobre 2017 dalle ore 17:00 i lettori potranno incontrare Loriano Macchiavelli, alla presentazione del suo nuovo romanzo “Uno sterminio di stelle – Sarti Antonio e il mondo disotto” (Mondadori, 2017) con la partecipazione dello scrittore Maurizio Garuti.
L’incontro si terrà nella sala del consiglio comunale del Municipio di San Giovanni in Persiceto (BO), corso Italia, 70. Si ringraziano Sindaco, assessore alla Cultura e organizzatori dell’evento per il gradito invito.
Sabato 14 ottobre alle ore 17:00 il gruppo di lettura “Rilegami!” si incontrerà alla biblioteca di San Giovanni in Persiceto (BO) in Palazzo SS. Salvatore,  Piazza Garibaldi 7 per una discussione critica del libro di Loriano. Per informazioni: Silvia Nicoli Marchesini, Biblioteca SS. Salvatore, San Giovanni in Persiceto (BO) Tel. 051 6812961.

Qui il comunicato stampa del Comune di Persiceto

Share

Guccini, Macchiavelli e Fois al teatro Manzoni Bologna

Share

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Evento in collaborazione con Librerie.coop Ambasciatori.

www.tempodaelfi.it

 

Share

Tempo da elfi – Romanzo di boschi lupi e altri misteri

Share

Due spari nel bosco. Le impronte di un lupo. Una ragazza selvatica. Nemmeno in montagna si può mai stare tranquilli…
Tempo da elfi” è il titolo del nuovo libro in uscita il 13 settembre 2017 per i tipi dell’editore Giunti, nella collana Scrittori Giunti, terzo capitolo della saga dell’ispettore dei carabinieri forestali Marco Gherardini detto Poiana.
Il sottotitolo recita: Romanzo di boschi, lupi e altri misteri, quindi ambientato ancora una volta sulle montagne dell’appennino tosco emiliano. Lo si può già prenotare cliccando qui: Tempo da elfi – Giunti editore

Loriano sarà a Mantova  per la ormai celebre kermesse “Festivaletteratura 2017” (clicca sul logoFestivaletteratura 2017 per vedere il sito con il programma) il 9 settembre assieme a Carlo Lucarelli e il 10 settembre con Francesco Guccini, se Francesco si sentirà abbastanza in forma per confermare la sua partecipazione.
In caso contrario nessuno dei due ci sarà, con grande dispiacere di tutti. A cominciare dai due autori.

Ed ecco la copertina interattiva di “Tempo da elfi” da sfogliare mettendo la punta del mouse sul lato destro dell’immagine :

Da Francesco e Loriano… Buona lettura !

Loriano Macchiavelli e Francesco Guccini

Share

III Edizione Zocca Noir

Share
Tutti a Zocca (MO) il 9, 15, 16, 17 SETTEMBRE 2017

“Periferie della Mente. Universi noir tra finzione e realtà”

Al via il terzo appuntamento con il festival delZoccaNoir 2017 IIII edizione Noir in Appennino, organizzato dal Comune di Zocca in collaborazione con l’Associazione Giardino filosofico e inventificio poetico. Per il terzo anno Zocca, paese della musica, dei borghi storici e delle specialità gastronomiche d’Appennino, si tinge di  noir. Tre giornate di dialogo fra pubblico, artisti,   critici   e   romanzieri   sulla   letteratura   del   crimine   e   d’indagine.   Con un’anteprima da non perdere.

Periferie della mente. Universi noir tra finzione e realtà

La chiave del festival fin dalla sua prima edizione è stata mostrare come una lettura noir del mondo ci mette in grado di esplorare i diversi campi della conoscenza e le tematiche   dell’attualità,   e   come   il   ‘genere’,   facendosi   specchio   e   metafora   dei tempi, può indicare la via ad un pensiero differente. Anche quest’anno il dialogo si snoderà   intorno   a  letteratura,   arti,   politica   e   società:   dal   romanzo   alla saggistica,   dai   mass   media   al   teatro,   dalla   pittura   al   fumetto,   con   la partecipazione   di   autori   e   studiosi   che,   per   la   loro   particolare  sensibilità   ed esperienza, hanno un contatto privilegiato con l’attualità, la storia e l’immaginario collettivo.   Di   particolare   rilevanza   il  Cantiere   sulla   violenza   alle   donne,   per interrogarci sotto il profilo letterario e sociologico sui motivi e le azioni possibili per uscirne,   e   lo   spazio   riservato   alle  scritture   giovani   ed   esordienti,   con   la partecipazione degli studenti delle elementari e medie del Comune di Zocca, che presenteranno   in   un   incontro-spettacolo   le   loro   opere,   esito   di   un   laboratorio sull’audio documentario, e gli allievi della  scuola di scrittura Bottega Finzioni  di Bologna, fondata da Carlo Lucarelli, che rifletteranno sulla scrittura come mestiere fra istanze creative ed esigenze professionali. Al  noir  per immagini è dedicato un incontro d’eccezione con due dei più grandi fumettisti italiani, mentre nei consueti Cantieri con le autrici e gli autori parleremo dei tanti linguaggi per narrare i misteri e gli aspetti oscuri dell’Italia, nella storia e nella contemporaneità.

Ad   arricchire   il   quadro   degli   eventi   ci   sarà   una   emozionante  Anteprima   il   9 settembre  che  toccherà   un   altro   Comune   (Valsamoggia)   e un’altra   provincia,   il Bolognese. Percorsi d’arte, lettura e teatro, con un omaggio speciale al maestro del genere, Edgar Allan Poe, racconteranno gli stili, gli approcci e il senso di un pensare comune in una realtà sempre più complessa, contraddittoria e faticosa.

Cos’è una “Festa Cantiere” ?

“Festa   Cantiere”   è   più   di   un   nome   scelto   per   la  manifestazione,   è   anzitutto   un concetto: l’idea di lavorare insieme con il piacere di farlo per costruire un sapere condiviso   e  aperto:   un   punto   di   vista   sul   mondo   che,   mostrandoci   quanto   si nasconde nella parte oscura (noir, appunto) dei tempi che stiamo vivendo, ci aiuti a trovare strade per costruire un’alternativa.  Lo  faremo   fra  le  colline dell’Appennino,  dentro  rinfrescanti   cornici  naturali  e  al riparo dal cemento e dal caos della città. La riflessione non si fermerà al termine degli incontri. Proprio perché non c’è lavoro senza festa, i lettori e tutto il pubblico avranno  l’occasione di degustare, assieme agli ospiti del festival, le specialità tipiche in ristoranti attenti al patrimonio enogastronomico della zona. E insieme continuare il dialogo.

I partecipanti

Autori: Barbara Baraldi, Carlo Lucarelli, Loriano Macchiavelli, Sergio Manghi, Antonio Manzini, Marilù Oliva, Giampiero Rigosi, Giampaolo Simi, Marcello Simoni, Valerio Varesi.
I critici e giornalisti: Daniele Barbieri, Marco Bertozzi, Mauro Castelli, Camilla Ghedini
Gli attori, musicisti e registi: Roberto Benatti, Andrea Lupo, Marinella Manicardi, Simone Maretti, Teresio Testa
Gli artisti: Eleonora Busi, Otto Gabos, Vittorio Giardino, Angelo Rambaldi, Giorgio Tomba
e inoltre: gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Martiri della Libertà” di Zocca e gli allievi della Bottega di Narrazione Finzioni di Bologna

Clicca sulla macchia qui accanto per il programma e il sito ufficiale della manifestazione

 

 

 

Share