brividi

Share

mi sono corsi lungo la schiena quando, ieri, ho sentito l’onorevole Giorgia Meloni, dopo l’intervento del presidente Conte, richiamare nel suo intervento alla Camera dei Deputati, la Costituzione e citare Piero Calamandrei.
Ho pensato ai
 sassi affumicati dei borghi inermi
e alla
terra dei cimiteri,
e alla
neve inviolata delle montagne.
E ho pensato
ai silenzi dei torturati.

Buon Primo maggio alle persone dal sentire sincero.

macchia

Share

Un commento su “brividi”

  1. la Meloni e company, dovrebbero avere il pudore di tacere, visto che ,se all’epoca della costituente ci fossero stati loro, avremmo ben altra costituzione(o forse non-costituzione)!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *